Dan Fante incontra gli adolescenti di Guardiagrele
Domenica 11 giugno 2006, dalle ore 17.00 in poi
Castello di Semivicoli, Casacanditella (Ch)

Torna sempre volentieri Dan Fante in Abruzzo – “Per me è sempre bellissimo, è come tornare a casa perché l’Abruzzo rappresenta la mia famiglia”. I Fante, infatti, sono originari della regione (di Torricella Peligna), e Dan è spesso in visita nella sua terra d’origine., come domenica 11 giugno quando gli adolescenti del Liceo Scientifico di Guardiagrele incontreranno lo scrittore americano, dalle ore 17,00 in poi, presso il Castello di Semivicoli, frazione di Casacanditella (Ch). Un interessante e coinvolgente scambio di opinioni, promosso dall’Azienda Masciarelli e organizzato nella sala convegni del palazzo baronale, dove hanno luogo gli eventi culturali, dedicati all’arte, alla musica, alla cultura, come in questa occasione. Sit in, in lingua inglese, dedicato agli allievi che desiderano approfondire con Dan Fante, argomenti di vita vissuta, come il difficile rapporto tra le diverse generazioni, in Paesi lontani, aggravato da problemi esistenziali, di alcolismo e disadattamento, ma anche agli amanti della letteratura in generale, che con lo scrittore avranno modo di sviscerare i temi più interessanti per gli adolescenti. Dan Fante è infatti impegnato in stimolanti corsi di scrittura creativa, ma è anche la persona più adatta a trattare temi difficili, con un pubblico di giovanissimi, perché nonostante la ricchezza e le comodità nelle quali è cresciuto, come figlio del più noto John Fante si è dedicato all’alcolismo, vizio tramandatogli dal padre, così come suo fratello Nick, morto di recente investito da un’auto mentre era ubriaco. Il padre John era uno dei più importanti scrittori americani, anche se riscoperto solo dopo la sua morte (nel 1983), ma fu anche un noto sceneggiatore per Hollywood. Solo ora Dan, col passare degli anni ed una costruttiva maturità, ha finalmente trovato la forza di raccontare sé stesso, come in Angeli a pezzi, romanzo fortemente autobiografico nel quale racconta la discesa nell’alcolismo, il difficile rapporto con il padre scrittore, con sé stesso e con la sua città Los Angeles. Oggi Dan, vive a Santa Monica (California), dove scrive commedie teatrali e si dedica all’assistenza delle persone recluse. Avere un padre famoso come il suo può significare una vita comoda, ma come racconta lo scrittore non è sempre così, le cose a volte sono più complicate.
Ufficio Stampa
Annalisa Tirrito
Cell. 335.5289607

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.