A novembre la preparazione dei campi, dell’orto e dei frutteti. Le piante in casa.

Finita l’estate e appena iniziato l’autunno cominciano i lavori ai campi per la prossima annata agricola.

Oltre a preparare il terreno per le semine primaverili, quindi, si trapiantano aglio e cipollotto per anticiparne la crescita l’anno successivo.

Le ultime carote raccolte si conservano bene se mescolate a po’ di sabbia in cantina.

Se si vuole pronto il prato a primavera, bisogna seminarlo ora. Si sceglie un miscuglio con prevalente presenza di graminacee, e non di leguminose che invece germogliano più facilmente a primavera.

Per quanto riguarda i frutti sono già pronti i caki che bisognerà raccogliere un poco prima della maturazione e conservare in comuni cassette di legno. Se se ne vuole affrettare la maturazione vanno mescolati con le mele.

Per i fiori sono belli quelli a piantagione invernale, tulipani e giacinti, i cui bulbi vanno piantati ad una profondità tripla della loro altezza, ma non va aggiunto né letame né altro concime organico.

Un consiglio per le piante d’appartamento: per averne belle e verdi, per esempio la pianta della Resurrezione, dell’Arizona, all’apparenza è secca ma appena posta in un vaso con un po’ d’acqua, si riprende e distende i rami e foglie verdissime. Appena manca l’acqua, però, torna secca ma si riprende quando si bagna.

Per effettuare le potature in giardino dei rami più grossi o si usano le forbici o quei seghetti pieghevoli, che si portano in tasca. Ma per i rami di cm.10 di diametro si usano le seghe ad arco, economiche e facili da usare.

In terrazzo, una piccola serra da balcone, fatta di assi di legno leggero, può essere una buona idea per conservare meglio le piante nel periodo invernale.

– Cosa si fa a novembre nei campi con l’aiuto delle fasi lunari:
Con la luna nuova i lavori nel frutteto sono quelli di piantare e trapiantare alberi da frutto come melo e pero.
Nel giardino si piantano alberi, arbusti, rose e rampicanti a foglie caduche.
Al primo quarto, luna crescente, si piantano prugne e albicocche nel frutteto, mentre nel giardino si piantano i balbetti di tulipano.
Con la luna piena si semina a dimora in piena terra l’aglio rosa, ed è opportuno trapiantare a dimora in piena terra la lattuga invernale.
Il frutteto và concimato mentre comincia la potatura di meli e peri.
In giardino si mettono a dimora le rose in piena terra e si dividono i cespi rizomatosi dei gigli e si trapiantano in piena terra.
L’ultimo quarto, luna calante, è propizio per lavorare il terreno per le piantagioni primaverili. Nel frutteto si può cominciare l’opera di concimazione, , potare meli e peri e preparare il vivaio. Anche nel giardino si prepara il terreno per le nuove piantagioni.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.