A cena con “Tutto quello che le donne non dicono”
Giovedì 15 giugno, ore 21
Ristorante Reginella
Piazza Sedile di Portarotese, Salerno
Salerno, 12 giugno 2017. Rappresentati in tutto il Mondo, “I monologhi della vagina” hanno ispirato “Tutto quello che le donne non dicono”: questo il titolo della pizza-spettacolo, a cura di Scena Teatro, che si terrà giovedì sera (ore 21) nella locanda “Reginella”, nel cuore della città.
«L’emancipazione delle donne è profondamente connessa alla loro sessualità»: scriveva Eve Ensler in merito alla sua opera teatrale, fatta di interviste e racconti di terzi, che fece scalpore e destò scandalo quando fu rappresentata la prima volta, nel 1996. Annalaura Mauriello e Rossella De Martino si sono ispirate a quello che è stato un vero e proprio movimento programmatico in cui a parlare al pubblico è l’organo femminile. L’adattamento a cura delle due allieve storiche di Scena Teatro si concentra su tre questioni: l’accettazione del proprio corpo, il tema della violenza e l’infibulazione.
Ad alternare e alleggerire queste tematiche saranno le parti più comiche che prendono in esame situazioni più spicciole, legate alla quotidianità femminile. Con la comicità si tenderà a rivoltare il guanto e le mostrare anche le piccole difficoltà che una donna deve affrontare.
«Attraverso questa performance – spiegano – vogliamo parlare a tutto il genere femminile e soprattutto a chi ha subito una violazione della propria intimità, e fornire nel nostro piccolo un’arma per continuare a vivere e a per ristabilire un contatto sano col proprio corpo.» Un femminismo che si oppone alla stessa negazione della femminilità è il filo conduttore della piccola messinscena che si pone come un viaggio nella psiche della donna. Anna Carillo continua ad accogliere le cene teatrali tra i tavoli del suo ristorante, in un alternarsi di portate e momenti performativi all’insegna della teatralità condivisa. Un’esperienza in cui la messinscena e la cena si uniscono attraverso la tradizione. Il menù prevede piatti della cucina salernitana, perfetti per accompagnare la tradizionale commedia napoletana. Le pietanze servite non intervallano semplicemente momenti performativi ma, entrando a pieno titolo nella teatralità condivisa, restituiscono un’esperienza in cui la messinscena e la cena si uniscono. Anche stavolta, la performance sarà intervallata dalle pietanze della cucina campana e per questa cena si è scelto di dare spazio in tavola alla regina della nostra tradizione: la pizza, che sarà servita in ogni versione, preceduta da antipasti fritti e dalla classica mozzarella in carrozza, mentre a sigillare tutto sarà un dolce a sorpresa. Sarà avvincente per il pubblico entrare nel vivo della teatralità dell’attore.
Particolarità, questa, delle cene spettacolo che hanno proprio il vantaggio di stabilire una connessione più stretta tra la scena e il pubblico privilegiando una partecipazione più condivisa, senza barriere, nel segno della convivialità di cui la buona tavola è certo complice.
Nessuna distanza tra la il palcoscenico e il pubblico che entra in contatto diretto con il gesto degli attori che servono la commedia in quattro momenti diversi.
Info e prenotazioni 089/2961282 – 3922710524 L’ufficio stampa Alessandra De Vita T. +39 388 824 77 90

Categorie: Mondo Pizza

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.