TELESE TERME (BN): AL “TELESIA FILM FESTIVAL” BUONA ACCOGLIENZA PER “TRE METRI SOPRA IL CIELO” E “FATE COME NOI”. DOMANI SERA, 23 luglio, ALLE ANTICHE TERME JACOBELLI, PER LA PROIEZIONE DEL SUO FILM CON VINCENZO SALEMME, ARRIVA ALENA SEREDOVA.
Non c’è che dire: sia “Tre metri sopra il cielo” sia “Fate come noi” hanno impreziosito le serate di martedì e di mercoledì del “Telesia Film Festival”. Le due pellicole, infatti, sono state accolte favorevolmente dal pubblico che ha avuto anche la possibilità di vedere sul palco gli interpreti principali, ovvero: Mauro Meconi (protagonista di entrambi i film), Maria Chiara Augenti e Agnese Nano. Ai tre le domande della platea e dei presentatori di quest’appuntamento 2004: Max Poli e Chiara Sani. Per domani sera, 23 luglio, intanto, è attesa Alena Seredova, una delle bellezze dell’attuale cinema italiano. L’avvenente attrice d’origine cèca approda nel centro telesino per la proiezione di “Ho visto le stelle”, lavoro di cui è interprete con Vincenzo Salemme che ne firma anche la regia; mentre, completano il cast: Claudio Amendola e Maurizio Casagrande. Dall’alto del suo metro e 81 centimetri, Alena Seredova ha un palamrès da fare invidia, poiché ha vinto il concorso di Miss Repubblica Ceca nel 1998, ma soprattutto per essere arrivata quarta alle finali di Miss Mondo. E c’è di più, visto che è una delle regine del Web con oltre 700 siti in cui compare il suo nome, anche se oltre la metà sono in lingua cèca. Riguardo a “Ho visto le stelle”, proposto dal Natale dello scorso anno, va rilevato che è un film semplice e garbato, nonché esilarante ed a tratti romantico. Tutti aggettivi che da sempre caratterizzano le pellicole del comico di Bacoli, qui nelle vesti di Antonio, un simpatico e piuttosto ingenuo quarantenne napoletano. Orfano di entrambi i genitori, e come pochi in grado di vivere le cose con il filtro della fantasia, è attratto da un annuncio su Internet, il bando di concorso per partecipare a un reality show. Un’occasione che Antonio non vuole perdere e per questo si trasferisce a Milano. Purtroppo per lui è tutta una truffa. E, come se non bastasse, oltre a credere di essere continuamente spiato da telecamere nascoste e visto che quelli del provino gli hanno comunicato che allo show occorreva un gay, si cala nella parte anche se a fatica, considerate le continue tentazioni femminili che lui crede siano ennesime trappole dello show. Chi lo riporterà alla realtà? L’amore per una donna: peccato, però, che sia anche l’amante di un boss della mala. ufficio stampa: Sandro TacinelliTelesia Film Festivalcell.: 3392073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.