TELESE TERME (BN): DOMANI, AL “TELESIA FILM FESTIVAL”, SERATA DEDICATA A “NON TI MUOVERE” DI SERGIO CASTELLITO. ALLA PROIEZIONE PRESENZIANO GLI ATTORI ELENA PERINO E RENATO MARCHETTI E, PER IL CAST TECNICO, FRANCESCO FRIGERI, ALESSANDRO PASCUZZO E PATRIZIO MARONE. LUNEDI’ SERA TOCCA A “TROY”
Lorena Fortezza ha inaugurato la VII edizione del “Telesia Film Festival”. L’attrice, nata in Colombia ma cresciuta in Spagna, ha catalizzato con la sua bellezza e la sua simpatia i numerosi appassionati accorsi nelle Antiche Terme Jacobelli e si è sottoposta alle domande di Carlotta Fiorà e di Rosario De Julio, nonché della platea. L’interprete de “Il ciclone”, che resterà ospite dell’appuntamento telesino fino a domani sera e stamani ha raggiunto Pietrelcina per una visita ai luoghi nativi di San Pio, dopo aver raccontato qualche aneddoto legato all’incontro con Leonardo Pieraccioni e a “Il ciclone”, ha dichiarato di “amare molto le strutture che propongono cinema all’aperto” e che “è sempre bello partecipare ad una kermesse allestita in una piccola realtà, ma grande per quanto attiene la promozione della cultura cinematografica”.
Sul palco, oltre a Lorena Fortezza, anche la regista Livia Giampalmo e l’attrice Francesca Antonelli, premiate entrambe con ceramica artistica dal sindaco di Telese Terme Gennaro Capasso e dall’assessore Patrizia Tanzillo.

Domani, invece, serata dedicata a “Non ti muovere” di Sergio Castellitto. Alla proiezione partecipano gli attori Elena Perino (Angela, nel film figlia di Castellitto) e Renato Marchetti, l’aiuto regista Alessandro Pascuzzo, lo scenografo Francesco Frigeri (lo stesso di “La Passione di Cristo”) e l’autore del montaggio Patrizio Marone.

Riguardo alla trama bisogna rilevare che la pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini (Premio Strega 2003) e narra di una ragazza di quindici anni che, causa uno stop non rispettato da un automobilista è sbalzata dal motorino e portata in ambulanza in ospedale. Il medico di guardia capisce che si tratta della figlia di un loro chirurgo, Timoteo. Mentre un collega la opera, il padre ripercorre la sua vita fatta di poche luci e tante ombre. Nella speranza di avere una risposta dalla figlia in coma, le racconta le vicissitudini (ed i tormenti) di un suo appassionato amore extraconiugale di tanti anni prima per Italia, una donna derelitta e del tutto lontana dal suo ambiente.
Lunedì 19 luglio al “Telesia Film Festival” è in proiezione “Troy”, kolossal firmato da Wolfang Peterson ed interpretato da Brad Pitt, Orlando Bloom, Sean Bean e Brendan Gleeson.

—————–
ufficio stampa: Sandro Tacinelli
Telesia Film Festival
cell.: 3392073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.